BENVENUTO A CASUZZE

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

COME SI ARRIVAVA

UN PO' DI STORIA > ANNI '40

In quegli anni per arrivare a Casuzze bisognava passare da Santa Croce; oppure ci si fermava a Marina di Ragusa.

VIAGGIO VIA TERRA.

Si utilizzavano i carretti (se non si possedevano si affittavano) e si passava da Santa Croce. Era un viaggio di circa 7 ore, si partiva presto la mattina verso le 4 da Ragusa e si arrivava verso le 11. Sul carro oltre alle persone si sistemavano anche le provviste necessarie e le valigie o i sacchi con le cose che potevano servire. Quando si partiva, per rischiarare la strada, sotto il carretto era abitudine mettere uno e due "lumi ri carrettu", generalmente un cane faceva compagnia. Durante il tragitto si scherzava, si cantava, si raccontavano fatti e quando il sole cominciava a farsi sentire ci si proteggeva con gli ombrelli.

Una volta arrivati le persone portavano nelle loro case tutte le masserizie; mentre il padrone del carretto "spaiava u carrettu"  liberava cioè il mulo, lo portava in acqua per lavarlo dal sudore e improvvisava una capanna con un lenzuolo per ripararsi dal sole, per cambiarsi e fare il bagno.

VIAGGIO PER TERRA E PER MARE.
Altra possibilità era quella di arrivare a Marina di Ragusa (inizialmente sempre con il carretto, successivamente con i primi autobus di linea), qui si affittava una barca che portava nella spiaggia piccola di Casuzze. Punto di riferimento era "a casa russa" la casa di color rosso scuro del Sig. Rollo. Se non si avevano molti bagagli e se il sole non era troppo forte, a volte, si preferiva fare a piedi il tragitto Marina -Casuzze, costeggiando il sentiero a ridosso della costa. Sul finire degli anni '40 inizi anni '50 s'incominciarono a vedere le prime moto. Fu proprio il Sig. Rollo il primo ad averne una, e non di rado i casuzzari si rivolgevano a lui per farsi portare da Ragusa piccole cose che potevano servire.

Ultimo aggiornamento: 05/07/2017
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu