BENVENUTO A CASUZZE

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

GLACIAZIONE DI WÜRM

STORIA ANTICA >

Negli ultimi 2 Ma di anni sulla Terra si sono verificate diverse glaciazioni, solo in Europa sono stati individuati almeno cinque periodi glaciali denominati dal più antico al più recente: Donau (da 1.700.000 a 1.200.000 Ma di anni fa), Günz, Mindel, Riss e Würm intervallati da quattro periodi interglaciali.
L’accrescimento delle masse glaciali ed il loro ritiro nei periodi interglaciali, ebbe diverse conseguenze, quali:
• Oscillazioni dei livelli dei mari (da +140 nella fase di fase di trasgressione a – 100 m nella fase di regressione marina).
Abbassamenti e innalzamenti delle temperature.
• Rapidi cambiamenti climatici

Nei periodi caldi il mare invadeva molte terre e grotte frequentate dall'uomo; mentre nei periodi freddi l'emersione di ampie pianure costiere, avvicinavano e ricongiungevano territori un tempo separati.

LA GLACIAZIONE DI WÜRM SEGNÒ IL PASSAGGIO DAL PALEOLITICO AL NEOLITICO
L'ultima glaciazione, quella che iniziò 80.000 anni fa circa e terminò intorno al 11.700 a.C. e segnò l'inizio dell'attuale periodo geologico, l'Olocene, e per gli archeologi il passaggio tra il Paleolitico ed il Neolitico.
Nella sua massima espansione (31.000 - 18.000 anni fa), si formò una calotta glaciale continentale, spessa 1 km circa,  che copriva l'Alaska, quasi tutto il Canada e gli odierni Stati Uniti. Al culmine di questa glaciazione l’abbassamento marino arrivò fino a 100 metri, tant’è che 20.000 anni fa laddove oggi troviamo lo stretto di Bering una continuità di terre collegava l’America settentrionale all’Asia (vedi foto accanto).
In Europa i ghiacciai si spinsero fino alle odierne Amburgo e Berlino.
Molto minore l'incremento dei ghiacciai sull'emisfero Sud a causa della scarsità di terre emerse per cui i ghiacciai non riuscirono a espandersi.

In Italia imponenti fiumane, trasportando valanghe di detriti, formarono depositi alluvionali in grado di riempire grandi golfi, come quello che un tempo allagava la pianura padana. Una volta formatasi per effetto della glaciazione la Pianura Padana si estese nel Mar Adriatico fino a San Benedetto del Tronto ed oltre. L’Italia nord orientale confinava con la Slovenia e la Croazia. Notare nelle due figure accanto le estensioni della Sardegna e della Sicilia.
A partire da 12.000 anni fa le temperature cominciarono a salire, di conseguenza i ghiacciai cominciarono a sciogliersi e intorno a 10.000 anni fa finì l'ultima grande glaciazione.

Sulle Alpi, durante le fasi più fredde si formò una calotta glaciale continua che coprì quasi tutto il sistema montuoso e con lingue glaciali che scendevano fino ai limiti della pianura. Altri ghiacciai di dimensioni ridotte si formarono sui rilievi più elevati della catena appenninica.

Ultimo aggiornamento: 09/05/2022
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu