BENVENUTO A CASUZZE

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'IMPORTANZA DELLE ALGHE

IL MARE > > A PROPOSITO DI ALGHE

Le praterie di posidonia o “posidonieti”, (cioè i banchi di alghe) rappresentano gli ecosistemi più importanti del mar Mediterraneo. La posidonia riveste un ruolo fondamentale nell’ecosistema costiero per diversi motivi:

  • Grazie al suo sviluppo fogliare libera nell'ambiente fino a 20 litri di ossigeno al giorno per ogni mq di prateria.

  • Produce ed esporta biomassa sia negli ecosistemi limitrofi sia in profondità.

  • Offre riparo ed è area di riproduzione per molti pesci, cefalopodi, bivalvi, gasteropodi, echinodermi e tunicati.

  • Consolida il fondale sottocosta contribuendo a contrastare un eccessivo trasporto di sedimenti sottili dalle correnti costiere.

  • Smorza la forza delle correnti e delle onde prevenendo l'erosione costiera.

LE PRATERIE DI POSIDONIE SONO IN REGRESSIONE.
Purtroppo in tutto il Mediterraneo le praterie di posidonia sono in regressione, un fenomeno che è andato aumentando con gli anni con l'aumento della pressione antropica sulla fascia costiera. La scomparsa delle praterie di posidonia ha degli effetti negativi non solo sul posidonieto ma anche su altri ecosistemi. La perdita di un solo metro lineare di prateria può portare alla scomparsa di diversi metri della spiaggia antistante, a causa dei fenomeni erosivi. Inoltre la regressione delle praterie comporta una perdita di biodiversità e un deterioramento della qualità delle acque.
Le cause della regressione delle praterie di posidonie sono diverse:

  • Inquinamento, la posidonia è molto sensibile agli agenti inquinanti.

  • Nautica da diporto (raschiamento delle ancore sul fondale, sversamenti di idrocarburi, detergenti, vernici, rifiuti solidi etc...) e pesca a strascico.

  • La massiccia urbanizzazione delle coste ha aumentato l'immissione di scarichi fognari in mare aumentando la torbidità dell'acqua e ostacolando la fotosintesi.

  • Costruzione di opere costiere come dighe, dighe foranee e barriere che modificano il tasso di sedimentazione in mare.

  • Eutrofizzazione delle acque costiere che provoca un'abnorme crescita delle alghe epifite, ostacolando così la fotosintesi.

Ultimo aggiornamento: 07/09/2017
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu