BENVENUTO A CASUZZE

CERCA
Vai ai contenuti

Menu principale:

STRANE ISOLE

UN PO' DI STORIA

Durante il Regno di Sicilia (Stato sovrano esistito dal 1130 al 1816, ma che nel periodo compreso tra il 1734 e il 1816, fu governato dalla dinastia borbonica) circolavano delle mappe della Sicilia che ad un'attento esame mostrano un arcipelago di 7 piccole isole nel tratto di costa che va da Scoglitti fino a Casuzze. Queste mappe pongono diversi interrogativi, quali: che fine hanno fatto questi isolotti ? Avevano dei nomi ? Come doveva essere la nostra costa in quegli anni? Perchè non si trovano informazioni in merito?

Nelle descrizioni dei viaggiatori e degli scrittori del '500 e del '700 (Camilliani 1584, Filodeo degli Omodei nel XVI secolo, Filippo Geraci del XVII secolo, G.A. Massa nel 1709, R. Colt Hoare nel 1790, W. H. Smyth nel 1816, G. Dennis nel 1860, J. Schubring nel 1873) non si trovano cenni in merito. E' da escludere che possano essere identificati con "l'isolotto Jannuzzo", con "l'isola dei Porri", con "i Farglioni di Ciriga", tutti in provincia di Ispica, in quanto questi sono più a sud. Forse, più che isolotti, potevano essere degli scogli affioranti segnalati in quanto pericolosi per la navigazione; oppure potrebbero essere stati corrosi e distrutti dalle correnti, dalle mareggiate, dai venti e dalle piogge. La presenza di questi isolotti contrasta comunque con quello che verrà detto nelle prossime pagine.

Ultimo aggiornamento: 07/09/2017
giampigiacomo@libero.it
http://picasion.com/i/1U5qo/
Torna ai contenuti | Torna al menu